Domenica, 15 Settembre 2019 | 11 :57:48

Lettera aperta della Rsa e degli iscritti Fiom della Fiat di Pomigliano alle Rsu e Rsa di tutte le categorie della Cgil

Dimensione carattere:

Il nuovo accordo interconfederale sottoscritto da Cgil Cisl e Uil e Confindustria su rappresentanza e contrattazione del 10 gennaio, definisce in modo negativo e inequivocabile il futuro delle relazioni sindacali in Italia, riproponendo in termini generali ed estendendo a tutti i lavoratori italiani lo schema dell’accordo Fiat di Pomigliano.

Rispetto a ciò non è possibile che una svolta cosi grave non solo non veda coinvolti i lavoratori interessati, ma neppure gli iscritti alle stesse organizzazioni sindacali firmatarie. Per la Cgil ciò è ancora più grave vista la storia e la tradizione democratica della nostra organizzazione.

Venire a conoscenza dell’accordo attraverso i mezzi d’informazione rivela che il processo democratico di formazione delle decisioni è interrotto.

 

In questi anni la nostra battaglia, dopo la vicenda di Pomigliano e della Fiat, si è caratterizzata a difesa del contratto nazionale contro le «deroghe», a difesa del ruolo contrattuale delle Rsu e delle Rsa in azienda, contro il sistema delle sanzioni e contro la logica dell’arbitrato per difendere la libertà dei lavoratori di scegliersi a quale organizzazione sindacale aderire e dalla quale farsi rappresentare, di poter votare gli accordi. Solo in questo modo, infatti, i lavoratori possono diventare protagonisti del loro futuro. La Sentenza del luglio scorso della Corte costituzionale è stata esemplare da questo punto di vista, riconoscendo i diritti fondamentali dei lavoratori sanciti dalla Costituzione, nessun accordo sindacale può entrare in contrasto e rimettere in discussione surrettiziamente i princìpi costituzionali e le sentenze della Suprema corte.

La stessa premessa del documento congressuale presentato dal segretario della Cgil come primo firmatario sottolineava l’incostituzionalità dell’accordo separato Fiat, come sancito dalla sentenza della Corte costituzionale, e sottolineava il valore della battaglia condotta dai delegati e dai lavoratori che combattendo contro discriminazioni e licenziamenti hanno riaffermato la dignità e il diritto di praticare i valori e i principi della Cgil.

Per questo, in nome dei valori e dei principi della Cgil, fondati sulla democrazia e la partecipazione, riteniamo sbagliato chiudere questa vicenda così importante solo con un voto «di fiducia» del Direttivo della Cgil nazionale e chiediamo all’organismo dirigente della Cgil di aprire una fase vera di discussione e decisione democratica sull’accordo del 10 gennaio, convocando direttivi e assemblee che coinvolgano almeno i lavoratori delle categorie interessate.

Chiediamo a tutte le Rsu, le Rsa e agli iscritti alla Cgil che condividono la nostra posizione, di sottoscrivere questo documento e di affiancarci in questa iniziativa. Più volte abbiamo invitato il segretario generale a Pomigliano e dato che fino a oggi non abbiamo avuto nessun riscontro il giorno venerdì 17, giorno in cui si svolgerà il Comitato direttivo della Cgil, saremo presenti in delegazione per chiedere di avere un confronto.

Continueremo la nostra battaglia nel solco della difesa della democrazia nei luoghi di lavoro e soprattutto all’interno della nostra organizzazione, che ci ha contraddistinto negli ultimi anni e che ancora oggi ci vede protagonisti.

Per questo abbiamo pagato e stiamo pagando con l’estromissione dalla fabbrica e le continue e odiose discriminazioni e non lasceremo che il nostro futuro sia determinato ora da decisioni che passano sulla nostra testa.

RSA E ISCRITTI FIOM FIAT POMIGLIANO

Hanno aderito oltre 500 lavoratrici e lavoratori, e le seguenti rappresentanze sindacali:
Rsu Fiom Fincantieri (Ancona)
Rsu Hp-Es (Roma, Pomezia, Monteporzio)
Rsu Fiom Skf
Rsu e iscritti Fiom della Johnson Controls (Torino)
Rsa Fiom Maserati (Modena)
Rsu Fiom Silgan White Cap
Rsu Fiom Siderpotenza e iscritti Fiom (Potenza)
Rsu Fiom Smart P@per (Potenza)
Rsu Fiom Speedline
Rsu Fiom della Almaviva (Roma)
Rsu Gc (Napoli)
Rsu e Fiom Bticino (Napoli)
Rsu Stm (Catania)
Rsu Fiom Schiavetti Lamiere Forate (Alessandria)
Rsu Fiom Solsonica (Rieti)
Rsu e iscritti Fiom Ognibene Power (Reggio Emilia)
Rsu Fiom Navalimpianti (Genova)
Rsu Fiom Cima (Bologna)
Rsu Gec e iscritti Fiom
Rsu Merlo (Cuneo)

Per nuove adesioni inviare una email all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

privacy policy